Amatriciana Flash… Due chiacchiere, un bicchiere di vino e il piatto è pronto!

amatricianas
Di Francesca R. Bragaglia

Lo so, lo so… direte voi “Ma so’ boni tutti a fa’ l’amatriciana!” Vero. Ricordate che il segreto è cucinare in allegria, e insieme agli amici e alle persone che ami. Torno a casa, sono stravolta. Ma non rinuncio a trascorrere una serata in compagnia. Non so cosa cucinare. Ho degli amici a cena. Siamo pochi. Meglio non arrovellarsi il cervello. Il resto verrà da se. Sono arrivati tutti i miei ospiti. Rituale della bottiglia di vino. Stappo e verso il prezioso liquido conviviale dentro ai bicchieri (purtroppo non ho a disposizione i bicchieri da degustazione, si fa alla bruta con i soliti bicchieri di tutti i giorni!). Si comincia a chiacchierare del più e del meno. Il mio gesto automatico è stato quello di prendere la pentola per l’acqua della pasta e metterla sul fornello. Apro il frigo, mi ci infilo dentro e sento solo l’eco delle pareti…è quasi agghiacciante, devo ricordarmi di fare la spesa… Il mio sguardo si muove rimbalzando come una pallina del flipper quando a un certo punto nell’angolo più remoto del frigo, quasi in un altro continente chi ti trovo? Una confezione di pancetta affumicata che è in procinto di scadere (certo non fra due ore ma tra qualche giorno) e nascosto nella carta del banco dei formaggi, un pezzo di pecorino romano, bello, stagionato e profumato. Fortunatamente ho anche qualche scatola di polpa di pomodoro e le cipolle che non mancano mai. Ma la velocità di questa pasta è miracolosa e mi piace parlare del suo sapore e della sua preparazione. Ovviamente la ricetta originale, cioè quella di Amatrice (RI) prevede l’uso del guanciale… Ma per un piatto last minute, va bene anche la pancetta. Meglio se dolce, però nel frigo avevo solo quella affumicata! Procediamo!

Ingredienti per 4 persone:

  1. – 300 gr di mezze maniche;
  2. – 200 gr. di pancetta;
  3. – mezza cipolla;
  4. – una scatola di polpa di pomodoro;
  5. – 2/3 cucchiai di olio e.v.o.;
  6. – sale qb;
  7. – pecorino romano

Preparazione:

– Mettete sul fuoco la pentola con l’acqua per la cottura della pasta e portare a ebollizione;

– Fate due chiacchiere con i vostri amici;

– Tagliate a velo mezza cipolla e nel frattempo vi sorseggiate un po’ di vino… si, magari quello che vi piace tanto e spezzate un pezzo di pane casereccio bello fresco;

– In una padella larga antiaderente mettete l’olio e la cipolla e fatela leggermente appassire a fuoco non molto alto… intanto mettete il sale nell’acqua…e poi versate la pancetta che dovrà incroccantirsi (nuovo neologismo tanto per rendere bene l’idea);

– Quando la pancetta ha raggiunto la consistenza golosa e desiderata, allora a quel punto versate la polpa di pomodoro e riempite la lattina con un po’ d’acqua per allungare un po’ la salsa e pulire bene la scatoletta onde evitare sprechi e coprite con un coperchio… a fuoco moderato…e rimescolate di tanto in tanto…

– mettete a cuocere la pasta e nel frattempo apparecchiate la tavola;

– quando la salsa è pronta, spegnere e grattuggiarci sopra una bella dose di pecorino, rimescolare e coprite con un coperchio…affettate il pane e portatelo a tavola…;

– scolate la pasta al dente e versatela nella padella; rimestate salsa e pasta e grattuggiate ancora del pecorino. Condite con tante chiacchiere e allegria!

Buona cena! :))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...