focaccia genovese

focaccia genovese
Di Danila Alegiani

Salve, “A fugassa” genovese cosi si chiama, appena sfornata, emana un profumo cosi succolento, non potreste resistergli, una bonta’ divina morbida e un po’ croccante da gustare calda o fredda con stracchino e prosciutto, oppure con i fichi alla romana?
vi occorrono 400 ml di acqua
15gr di sale
farina 0 tipo manitoba
2 cucchiaini di zucchero o 1 di malto
25 gr lievito di birra
140 ml di olio di oliva extravergine

Sciogliere il sale nell’acqua tiepida o in una ciotola, versate lo zucchero e i 40 ml di olio di oliva aggiungete metà della farina e mescolate fino ad ottenere una pastella piuttosto liquida. Unite a questo punto il lievito di birra sbriciolato e impastate, dopodiché aggiungete la restante farina ed impastate di nuovo fino ad ottenere un composto che sara un po’ appiccicoso. Versate 50ml di olio extravergine di oliva sulla teglia, spolverizzate con poca farina e metteteci sopra l’impasto, poi lavoratelo qualche secondo per dargli forma rettangolare,mettetelo sulla teglia oliata e spennellate l’impasto con l’olio che sarà già presente nella teglia stessa e mettetelo a lievitare per circa un’ora o un’ora e mezza a 30° cioè in un ambiente tiepido come il forno chiuso, fino a che il suo volume sarà raddoppiato. Trascorso il tempo necessario, prendete l’impasto per focaccia e stendetelo su tutta la superficie della teglia, assicurandovi che al di sotto ci sia ancora l’olio. Spennellate la superficie della focaccia di olio e cospargete con sale grosso, fate lievitare di nuovo a 30° per circa mezz’ora. Trascorsa mezz’ora prendete l’impasto per focaccia e pressatelo con i polpastrelli delle dita,a questo punto irrorate la focaccia con i restanti 50 ml di olio extravergine di oliva e mettete di nuovo il tutto a lievitare ancora gli ultimi 30 minutii sempre a 30°.
Infornate la focaccia in forno già caldo a 200° per almeno 15 minuti, ma prima di farlo dovrete spruzzare la sua superficie con dell’acqua a temperatura ambiente (una volta ho dimenticato di farlo è venuta buona lo stesso).

One thought on “focaccia genovese

  1. Paese che vai, nome che trovi! Per noi qui in Toscana, questa è la schiacciata anche se per questo tipo di impasti difficilmente utilizziamo la manitoba! Fatto sta che è un intramontabile, versatile (perchè comoda da portare in ufficio e perchè si può riempire in mille modi diversi) e buonissima!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...