Guida Vini d’Italia 2015 de ‘L’Espresso’… breve reportage dalla Stazione Leopolda di Firenze

guida

Di Francesca R. Bragaglia

Racimolo le idee, fiera di essere arrivate in semifinale al Food Blog Awards. Il nostro viaggio in questo contest si è concluso (facevamo parte dell’esercito di 200 partecipanti su 500 e più che erano stati selezionati per lo step successivo) ma siamo felici lo stesso. Perché penso che il nostro blog sta crescendo, piano piano ci facciamo conoscere, abbiamo in cantiere tante nuove idee. E nel frattempo coltiviamo la nostra passione per il vino, un amore che spero diventi anche un mestiere. E qui oggi vorrei parlare della mia esperienza alla Leopolda.

10717793_289780074548772_2038393092_n 10728773_289780087882104_1629903851_n

Presenziare a un evento del genere non ha prezzo. Soprattutto quando si tratta del primo servizio ‘importante’ da Sommelier. Non voglio sminuire le altre manifestazioni a cui ho partecipato come novellina del settore, però la Guida dei Vini d’Italia de ‘L’Espresso’ è un avvenimento imperdibile, come la presentazione della Guida Gambero Rosso, il Vinitaly o il WineFestival a Merano. Non dormire per tutta la notte, partire con il buio in compagnia di un’ottima squadra, con una macchina datata ma che ha fatto la sua porca figura e soprattutto ha retto e macinato tutti i chilometri che ci separavano da Firenze. I dubbi che ti assalgono a metà strada ‘Ma ci avrò messo tutto nella valigetta? Cavatappi? Bicchieri? Papillon e scudetto?… ah no, questi li indosso già!’ Noi sommelier ligi alle regole della nostra Federazione, che seguiamo alla lettera un Ordine di Servizio snocciolato punto per punto, direttive inviolabili che ti aiuteranno in futuro ad affrontare situazioni di grande portata come questa. Servire gli avventori con cordialità e spiegare il vino che stai versando, rispondere alle domande più strane che i frequentatori di queste ricorrenze mondane ti fanno, anche tentando un free climbing improvvisato, rovistando nelle stanze della memoria non troppo distante nel tempo dall’esame che hai sostenuto qualche mese prima, per uscirne quasi indenne con atterraggio morbido. Queste kermesse ti offrono la possibilità di scambiarsi opinioni sui vini che sono stati proclamati vincitori, o di conoscere i produttori che si aggirano per le postazioni e rubare con gli occhi e le orecchie qualche notizia in più sulle loro aziende e i vitigni per riporre nei cassetti della conoscenza nuovi tesori.

10719428_289806821212764_1242851792_n 10719547_289806761212770_28653453_n

L’oggetto di questa presentazione del 9 ottobre 2014 – Guida ai Vini d’Italia 2015  – è un punto di riferimento per tutti gli appassionati del vino da circa quattordici anni. Un volume di facile consultazione e utile strumento per chi si vuole avvicinare al mondo del vino. Indicazioni sul servizio e gli abbinamenti, oltre alle recensioni delle aziende, al rapporto qualità/prezzo dei vini e la sezione che tutti aspettavano: le eccellenze italiane. Suddivisa per regioni e i punteggi in ventesimi attribuiti alle categorie: vini fermi (rossi, bianchi e rosati) – spumanti (bianchi e rosati) – passiti/dolci (bianchi e rossi), ha visto un implemento dei riconoscimenti per i vini bianchi (al Trebbiano d’Abruzzo 2010 di Valentini è stato attribuito il punteggio massimo di 20/20…  l’unico bianco ad aver ricevuto questa votazione) ed è stato confermato il primato del Piemonte (il Barolo Riserva Vigna Rionda del 2008 di Massolino ha preso 20/20 ed è da segnalare sicuramente il Gavi Pise’ DOCG del 2012 dell’innovativa azienda La Raia a coltura biodinamica) e della Toscana, che ha sbancato con Brunello di Montalcino e Chianti Classico. Unico metodo ancestrale è della Palazzola che ha ottenuto 18/20 e conferisce ulteriore merito all’Umbria che è stata protagonista dell’eccellenza con il Montefalco (18.5/20 per il Montefalco Collenottolo 2010 Tenuta Bellafonte) Sono inoltre state attribuite le stelle – per qualità e continuità dell’attività negli anni – a più di cinquecento produttori.

‘Vini d’Italia 2015’ – Guide de ‘L’Espresso’, prezzo: euro 19.50

P.S. Un consiglio disinteressato di una novellina sommelier. A tutti gli appassionati di vino che si affacciano a queste manifestazioni: ricordatevi che prima si degustano gli spumanti, poi i vini bianchi, passando per i rosati, i rossi e i vini dolci/passiti. Non venite alle postazioni roteando nel bicchiere un Montefalco e chiedete una Falanghina… al limite prendete due bicchieri, uno per i bianchi e uno per i rossi e se siete in compagnia e non vi schifate, scambiatevi i bicchieri (lo so, non è da Galateo)… e non storcete il naso nel leggere quanto scritto… perché una base e un consiglio servono sempre per capire da dove e come partire 🙂

2 thoughts on “Guida Vini d’Italia 2015 de ‘L’Espresso’… breve reportage dalla Stazione Leopolda di Firenze

  1. Innanzitutto complimenti per l’esperienza, da queste parole traspare l’idea del sommelier che andrebbe comunicata a chi si avvicina al settore. Per quanto riguarda la Guida in questione il mio parere è che quest’anno sia un gradino sopra le altre. L’ho comprata immediatamente, ma come ho già evidenziato è solo la mia opinione.
    Saluti e in bocca al lupo per il blog!
    Francesco

    1. Buonasera Francesco! Grazie per il post siamo sempre felici di ricevere le opinioni di chi ci scopre per la prima volta e di chi ci segue! Ora aspettiamo solo di visionare la Guida del Gambero Rosso e ci interesserebbe sapere cosa ne pensa a confronto con la Guida de L’Espresso! Per noi la comunicazione con appassionati ed esperti del settore ci serve per crescere come foodbloggers e come sommelier! A presto… e crepi il lupo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...