Radiatori con fagioli, salsiccia e zafferano

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Di Francesca R. Bragaglia

Anche le donne mangiano fagioli. Mica solo Bud Spencer e Terence Hill, che ti fanno venire fame quando li vedi nei film che fanno una ricca bocconata di fagioli e per gradire passano un bel pezzo di pane nella ciotola per pulirla bene, terminando il pasto con un sonoro ruttino!

Il Phaseolus Vulgaris, arrivato in Europa grazie alle grandi esplorazioni del XV – XVI secolo, è una leguminosa ricca di proteine, carboidrati e fibre; pochi grassi, vitamine, ferro, calcio e zinco completano il quadro nutrizionale.

Adoro questo legume: sottoforma di purea, in insalata con tonno e cipolla fresca, con la pasta in brodo, all’uccelletto, e perché no, anche come base per un sugo per condire la pasta. Il piatto nella foto è nato, come tutti i pranzi che ultimamente preparo, con tempi ristretti, quasi cronometrati e con il frigo mezzo vuoto e la dispensa sempre piena di scatolame: dal mais ai piselli, dai funghi al naturale ai pelati. Ma non demordo. Quello che non capisco è l’utilità del ‘pesto di salsiccia’ che mia madre ha acquistato al supermercato probabilmente prima di pranzo in preda al languore senza sapere cosa farci (e non voglio neanche sapere quanto l’abbia pagato): una bustina di circa 300 grammi di pasta di salsiccia, in pratica salsiccia senza budello… belle trovate di marketing! Il problema è che quel ‘pesto’ non sa neanche lontanamente del tipico sapore di salsiccia. L’unica cosa di cui sono certa è che era in scadenza, chissà da quanti giorni albergava in frigo!

Un primo completo e nutriente, reso elegante dallo zafferano… e se avanza del sugo, consiglio di mangiarlo con del pane casareccio fresco o passato in forno, giusto il tempo di dorarlo.

Ingredienti (per 4 persone):

– 300 grammi di radiatori;

– 1 lattina di fagioli borlotti;

– 1 lattina di polpa di pomodoro;

– 1 cipolla;

– 300 grammi di salsiccia senza budello;

– 1 noce di burro;

– 2 cucchiai di olio evo;

– 1 cucchiaino di concentrato di pomodoro;

– 1/2 bicchiere di vino bianco o rosso (quello che avete);

– sale qb;

– pepe qb;

– 1 bustina di zafferano.

– 1 ciuffo di prezzemolo tritato;

Procedimento:

– Tagliare la cipolla a pezzettini piccoli;

– In una pentola far sciogliere la noce di burro con l’olio, quindi versare la cipolla e farla appassire, quindi aggiungere la salsiccia e farla rosolare. Con l’aiuto di un cucchiaio di legno, spezzettare la salsiccia grossolanamente, quindi aggiungere il vino che dovrà sfumare;

– Scolate i fagioli, lasciando mezzo bicchiere della loro acqua;

– Mettere sul fornello una pentola ricolma d’acqua salata dove verrà cotta la pasta;

– Aggiungete alla salsiccia i fagioli con l’acqua messa da parte, il concentrato, mescolare e far insaporire;

– A questo punto, versare nel misto di fagioli e salsiccia lo zafferano e la polpa di pomodoro e il prezzemolo tritato, amalgamare il tutto e far cuocere per una decina di minuti a fuoco basso e con il coperchio, rimestando di tanto in tanto. Se vedete che il sugo si sta stringendo, versare un filo d’acqua. Una volta cotto il sugo, aggiustare di sale e spolverare di pepe.

– Scolare la pasta, condirla con il sugo, spolverare con parmigiano o pecorino e buon appetito!

 

2 thoughts on “Radiatori con fagioli, salsiccia e zafferano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...