Non tutti i video vengono per nuocere. Treccia panosa facilissima

Di Francesca R. Bragaglia

Eccomi qui, dopo tanto tempo a scrivere sul blog. A spezzare un’arancia (e non una lancia, visto che si tratta di un sito di enogastronomia), a favore di chi si cimenta in esperimenti e li pubblica su internet. E non bisogna fare di tutta un’erba un fascio, ma bisogna provare prima di dire ‘Hanno toppato alla grande’. E dopo aver provato, fare una selezione. E pensare umilmente che, se il tuo risultato non è lo stesso che ti fanno vedere bello e infiocchettato in un video sul web, non è detto che dietro quel video ci sia la fregatura o un montaggio. Tappeto rosso a chi diffonde sulla rete le genialate mai pensate, tipo i trecentomila modi per riutilizzare una bottiglia di plastica come farebbe il Mcgyver di turno, oppure svegliarsi la mattina con i capelli mossi, che fino a qualche ora prima di coricarti li avevi più dritti di uno spaghetto, grazie a un calzino (non puzzolente) e alla fascia per capelli (piantata in testa tipo Figlia dei fiori nell’epoca der volemose bene)…

Insomma, trucchi salva-look, salva-vita quotidiana e salva-cena.

Quella che sto per illustrarvi è una ricetta semplicissima che ho trovato navigando su internet e che è stata ‘blastata’ da un sacco di persone, evidentemente chef stellati che rilasciavano commenti inutili e senza provare il brivido dell’esperimento. Forse perché hanno rosicato, perché l’idea geniale non sia partita da loro. La fantastica ricetta si svolge in una busta di plastica alimentare…

Io ne ho usate tre (quelle del freezer), perché conoscendomi, mi sono immaginata dentro una nuvola di farina.

È una genialata per non sporcare e la lievitazione è brevissima!

Ingredienti in ordine di apparizione:

– 250 ml di latte;

– 25 grammi di lievito (=1 cubetto di lievito fresco);

– 50 ml di olio di oliva;

– 1 uovo;

– 570 gr di farina;

– 1 presa di sale;

– pepe qb;

– 1 cucchiaino di zucchero;

– formaggio a cubetti/grattugiato per farcire;

– cubetti di prosciutto o speck per farcire;

– acqua tiepida in una ciotola.

Procedimento:

– Nella busta versare il latte e il lievito sbriciolato e mescolare delicatamente con un cucchiaio, quindi aggiungere l’olio e l’uovo e mescolare;

– Versare la farina, il pepe, il sale e lo zucchero. Chiudere la busta e mescolare sempre con delicatezza. Riporre la busta nella ciotola con acqua tiepida e lasciare a riposo per un’ora abbondante;

– Ttascorso il tempo di posa, togliere l’impasto e versarlo su una spianatoia con della farina, impastare e fare un panetto da dividere in tre parti uguali.

– Stendere i tre panetti per lungo, distribure formaggio e salumi e arrorolare gli impasti per formare tre salami e intrecciarli tra loro.

– Una volta formata la treccia, trasferirla su una teglia rivestita da carta da forno, spennellarla con il latte e infornarla a 190 gradi per circa 30-35 minuti, fino a doratura. 

Questo il risultato:

E buon appetito 2.0!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...