E rompere il silenzio. Resoconto di una pausa

Di Francesca R. Bragaglia

Più di tre mesi senza scrivere. Senza cucinare, senza dar fuoco alla cucina, senza fare esperimenti. Accidenti, l’ultimo post è del 27 febbraio! Non posso abbandonare la mia criatura! 

Cosa avrai fatto di così importante, sciagurata?
Sono andata a degustare

In lungo e in largo…

FIVI, VINOFORUM, REMY GRESSER, ORVIETO WINESHOW… Sempre in ottima compagnia

… e con ottimo cibo…

Ho lavorato e conosciuto tante belle e interessanti persone

Ho studiato e camminato per le vigne…

Sono stata catapultata in una braceria a San Casciano in Val di Pesa ricavata da un’officina meccanica anni Settanta, con le vetrofanie colorate, mangiando vicino a una Lambretta originale…

Ho viaggiato (tanto e sui mezzi pubblici, e sono rimasta basita quando sono salita dopo anni su un Cotral profumato e nuovo di zecca… sintomo che il mondo sta cambiando…)

Ho ‘cazzeggiato’ con il telefono

… anche senza volerlo…

Ho visitato cantine e respirato il fascino e l’anima del vino

E sono passata dal livello zavorrina a pseudo biker…

Insomma, tre mesi in cui ho realizzato un sacco di sogni. E un augurio per voi di realizzarli. Mi sono divertita… È ora però di ricominciare… Stay tuned… 🙂