Da grissini a regalo. Torsioni di pasta

torsioni
Di Francesca R. Bragaglia

Possono accompagnare gli affettati e i formaggi e sfiziose salsine. Possiamo dare loro la forma che vogliamo e insaporirli soprattutto con quello che vogliamo. E se siamo brave/bravi possiamo anche farci dei regalini per Natale nella plastica trasparente (come quella appunto che si usa per i cesti natalizi) decorata con un fiocco di stoffa e qualche fiore secco. Le torsioni di pasta sono nate da un esperimento. Era avanzata della pasta base per la torta salata ripiena (500 gr. di farina, 1 bustina di lievito per torte salate, sale, qualche cucchiaio di olio) e non avevo voglia nè di buttarla, nè di congelarla. Così ho deciso di stenderla non molto fina (0.5 cm) e dargli forme diverse, componendo mini ghirlande o trecce o bastoncini e per alcune ho aggiunto alla pasta della paprika, del sale, del sesamo. Li ho spennellati leggermente con il latte, li collocati in una teglia coperta di carta da forno e li ho lasciati cuocere per 15 – 20 minuti a 180°C o comunque finchè non diventano belli dorati!